FollSonica BIG NIGHT!

Lunedì 21 Agosto

Dal tardo pomeriggio a sera, quattro band si alterneranno sul palco del Follonica Summer Festival per FollSonica BIG Night:
SpazioArte Kids (ore 19:30)
Luoghi Comuni (ore 20:30)
Quartiere Coffee (ore 21:30)
I MATTI DELLE GIUNCAIE (ore 22:30)

Spazio Arte è un centro Artistico culturale che offre corsi di musica e canto (classico e moderno), pittura e decorazione, fumetto, scrittura creativa, danza e teatro danza; nasce nel 2013 su iniziativa di Lorenza Baudo, con alla base la convinzione che lo sviluppo emotivo e creativo della persona possa essere stimolato attraverso percorsi in cui riescano a coesistere ed interagire sinergicamente arti differenti come la pittura, la musica e il canto, il teatro, la danza.
Luoghi Comuni
Dal 2011, i Luoghi Comuni creano musica italiana per il pubblico degli anni zero, scendendo a compromessi con le contaminazioni del rock d’oltremanica che fu. Vincitori di Festival Resistente e Musicava, pubblicano il loro album d’esordio “Luoghi Comuni” nel 2013, promuovendolo in tour fino all’estate 2014. Durante il tour scrivono nuovo materiale, che sarà poi pubblicato da Phonarchia Dischi.

Quartiere Coffee
Band reggae toscana considerata una delle realtà più innovative della scena Italiana, inizia nel 2004 un percorso che li porta dai live club ai concerti e allo studio di registrazione: nel 2008 esce il primo album, In-A, la cui promozione porta la band in tournèe per un anno e mezzo in oltre 50 concerti tra i quali il Rototom Sunsplash. Due anni dopo esce “Vibratown”, che contiene uno dei più grandi successi della band “Sweet Aroma”, pezzo che darà il njome ad un mixtape al quale parteciperanno nomi come Demarco, Million Stylez, Zamunda e Lucky Kidd. Il disco vede molte collaborazioni, la straordinaria dell’energy God Elephant Man, Lion D. Rootsman I.
Vincono l’Heineken Jammin Festival Contest e aprono il concerto di Vasco Rossi sul palco del Festival; 
Ancora due anni e pubblicano il terzo album “Italian Reggae Familia” la cui title track diventa subito una hit cantata nei palchi europei e suonata dai sound in tutto il mondo.

I Matti delle Giuncaie
Quattro Matti che nelle fredde sere d’inverno e nelle calde notti d’estate folleggiano a tutte corde per un viaggio intorno al mondo con chitarre e mandolino. Dal tango alla rumba, dal cancan alla suite, cantando a squarciagola iappappà! Accovacciatevi sulla spiaggia vicini alle giuncaie, ascoltate i matti e godete della vita! Lapo Marliani, Francesco Ceri, Andrea Gozzie Mirko Rosi sono i suoni, i cori e le voci matte della band regina dell’Hard-Folk Maremmano. Tutti e quattro animatori di una patchanka che miscela il rock, la musica gitana, il folk, quella cantautoriale al fine di ribadire il motto “divertirsi suonando”.
Il gruppo viene alla luce con un primo “atto matto”: tre pezzi per la colonna sonora del DVD “Salviamoci” (Carta/Cantieri Sociali) dagli strani titoli: Canapone, Il Ballo delle Canapa e Sweet Canapa (tutti e tre presenti nel primo disco “Iappappà”). Da quel momento in poi, I Matti delle Giuncaie hanno suonato in ogni tipo di struttura o luogo.
Si rammentano innumerevoli concerti, alcuni in compagnia della voce di Candida Nieri (presente nel primo e nel secondo disco) altri in compagnia delle percussioni di Riccardo Brizzi (presente nel secondo album), tra centri sociali, live club (anche internazionali), pinete sul mare, paesini sperduti, con i Gogol Bordello a Pisa, con gli amici al Congo Bar, con i Modena City Ramblers, sulla barca in palude, con l’energia spagnola di Muchachito Bombo Infierno, su una collina ventosissima, con Marco Calliari in Quebec, in mezzo alla gente, al Sacro Cuore a Parigi, a Berlino, in Sicilia, in mezzo alla neve, con la Bandabardò un sacco di volte e in tanti altri posti, strani o convenzionali.

Evento Facebook

Ingresso gratuito!